6 x Urinet

109,44 171,00

Triplice azione contro l’incontinenza urinaria.

Integratore alimentare a base di Urinet-complex*, Magnesio e Vitamina C (*complesso di sostanze naturali)

Astuccio: 30 compresse filmate da 800 mg
Peso netto: 24 g.

Description

Urinet è un integratore naturale innovativo che è stato appositamente formulato per contrastare perdite involontarie di urina, frequenza urinaria, vescica iperattiva, prolassi,  cistiti ricorrenti, cistiti interstiziali e prostatiti.

TRATTAMENTO
In caso di perdite involontarie di urina, frequenza urinaria, vescica iperattiva e prolassi, assumere Urinet a due compresse al giorno, una a pranzo e una a cena, per tre mesi. Dopo i tre mesi si valuta se ridurre il dosaggio ad una come mantenimento. E’ importante non interrompere il trattamento, perché in caso di riacutizzarsi della problematica, non è detto che il ciclo successivo abbia gli stessi risultati del precedente.

In caso di cistiti e prostatiti, assumere due compresse al giorno, una a pranzo ed una a cena per 15 giorni. Continuare poi ad una compressa al giorno per un mese. Ripetere questo trattamento più volte all’anno, necessariamente almeno due, ai cambi di stagione. I cambi di stagione sono periodi di particolare stress per l’organismo, e lo stress abbassa le difese immunitarie.

Importante: in caso di ansia e stress, la possibilità di sviluppare cistiti aumenta.  E’ utile in questi casi, associare Relaxfort per ridurre ansia e stress. Assumere una compresse al mattino ed una alla sera mezz’ora prima di coricarsi.

INGREDIENTI
Magnesio ossido. Agenti di carica: Calcio fosfato bibasico, Cellulosamicrocristallina. URINET-COMPLEX [ Quercetina, Zucca (Cucurbita Max) semi e.s. tit. 40% acidi grassi e 0,075% fitosteroli, Coda cavallina (Equisetum arvense L.) pianta intera e.s. tit. 2-3% silice ], Vitamina C. Antiagglomeranti: Mono e digliceridi degli acidi grassi, Biossido di silicio, Magnesio stearato vegetale. Agenti di rivestimento: Idrossipropilmetilcellulosa, Biossido di titanio, Acido stearico.

Urinet-complex ( semi di zucca, equiseto, quercetina)

I Semi di Zucca sono utili per contrastare il problema dell’incontinenza grazie all’elevato contenuto in magnesio che agisce a livello della muscolatura pelvica migliorandone il tono.  Sono inoltre importanti in quanto svolgono azione preventiva nei confronti di tutti i disturbi legati all’apparato urinario femminile (cistiti, debolezza della vescica, incontinenza, enuresi notturna).

L’Equiseto viene utilizzato da anni per curare numerosi disturbi delle vie urinarie; la sua capacità di rafforzare il tessuto connettivo rende questa pianta particolarmente utile per il trattamento dell’incontinenza vescicale.

La Quercetina è considerata un antinfiammatorio naturale che favorisce la riduzione dell’urgenza associata alla vescica iperattiva.

La carenza di Magnesio può provocare contrazioni e spasmi involontari di tutta la muscolatura, compresa quella vescicale. Per questo motivo il magnesio è importante per il trattamento dell’incontinenza.

La Vitamina C è utile per ridurre l’incontinenza vescicale, non solo per la sua attività antiossidante che si esplica nei confronti dei danni provocati dallo stress ossidativo, ma anche perché influenza il ph vescicale determinando un calo delle infezioni tipiche dell’apparato urinario responsabili di un peggioramento dell’incontinenza.

INFORMAZIONI SULL’INCONTINENZA
Questo problema interessa milioni di persone in Italia, ma molte per vergogna non ne parlano con nessuno.
Solo chi soffre di questo disturbo può realmente comprendere il profondo disagio che comporta nella vita quotidiana e nei rapporti interpersonali.

Per i più, una soluzione semplice ed immediata può sembrare l’utilizzo dell’assorbente o del pannolino, invece tramite il giusto approccio nell’affrontare l’incontinenza, sono possibili valide alternative, con conseguente aumento della qualità di vita e della propria autostima.
Il primo passo da fare è quello di rivolgersi senza vergogna al proprio medico curante e/o di fiducia.

In base al tipo di incontinenza e dall’importanza della stessa, si può ad esempio, intrervenire per gradi con:

  • Assunzione di URINET, prodotto fitoterapico-nutraceutico (con formulazione mirata al problema )
  • Stile di vita ed alimentazione adeguata ( associabile al punto 1 )
  • Ginnastica specifica ( associabile al punto 1 e 2 )
  • Farmaci ( con effetti collaterali spesso non trascurabili )
  • Intervento chirurgico.

PRINCIPALI TIPI DI INCONTINENZA

  • INCONTINENZA DA SFORZO: Si tratta del tipo più diffuso di incontinenza femminile. Se hai perdite involontarie quando tossisci, starnutisci, ridi,fai sforzi improvvisi o sollevi pesi, allora soffri di incontinenza da sforzo. In occasione di sforzi, la pressione sulla vescica aumenta e la muscolatura del pavimento pelvico non è in grado di contrarsi a sufficienza per evitare la fuoriuscita di urina. La causa è dovuta all’indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico che sostengono la vescica. Le perdite sono generalmente lievi, ma in qualche caso possono essere anche moderate o addirittura copiose. L’incontinenza da sforzo può avere diverse cause, tra le quali le gravidanze e i parti che possono causare il prolasso dei muscoli del pavimento pelvico. Anche il calo di estrogeni dovuto alla menopausa può provocarne un indebolimento e/o una perdita di elasticità. Può succedere però, che anche ragazze giovani abbiano perdite involontarie di urina quando praticano sport.
  • INCONTINENZA DA URGENZA: Si verifica quando si avverte un bisogno impellente di urinare e la vescica espelle involontariamente l’urina. Questo fenomeno è spesso definita anche vescica iperattiva. Si accompagna generalmente a un brevissimo preavviso e a una quantità di perdite da moderate ad abbondanti. Se ti accorgi di avere bisogno di urinare più 8 volte al giorno, e magari ti svegli regolarmente più volte durante la notte, questo potrebbe essere un sintomo di incontinenza da urgenza. La causa precisa di questo tipo di incontinenza non è ancora nota. Sembra che i muscoli della vescica inviino segnali errati al cervello indicando che la vescica è piena, quando in realtà non lo è affatto.
  • INCONTINENZA MISTA: Si tratta generalmente una combinazione di incontinenza da sforzo e incontinenza da urgenza.
  • INCONTINENZA DA DISFUNZIONI VESCICALI NEUROLOGICHE: Questa è un tipo di incontinenza sulla quale è molto più difficoltoso intervenire. Essa si verifica in occasione di neuropatie o danni celebrali, di patologie importanti come l’Alzheimer, il Parkinson, la spina bifida, la sclerosi multipla. In questi casi il cervello e la vescica comunicano male fra loro, con una conseguente perdita di controllo della stessa.

STILE DI VITA ADEGUATO

I soggetti che soffrono di incontinenza dovrebbero evitare, o almeno limitare alimenti e abitudini sbagliate.

  • Sono da evitare i cibi piccanti, il fumo, gli alcolici ed il caffè
  • L’ingestione di acqua prima di dormire.
  • Il controllo del peso corporeo è importante. Sovrappeso e obesità non aiutano.
  • Evitare, per quanto possibile, di effettuare tutti gli sforzi fisici eccessivi che possono peggiorare la situazione.

Molto importante è riallenare i muscoli del perineo, cioè la zona che si trova tra l’ano e la vagina, per riprendere la capacità di controllare la ritenzione dell’urina. Questo si ottiene attraverso un processo riabilitativo. Il programma deve essere personalizzato e seguito da specialisti. La riabilitazione consiste nello svolgere esercizi che vengono già proposti in alcuni corsi preparto e consigliati anche nel periodo del post partum.

Nei casi di incontinenza urinaria non grave, è possibile quindi ottenere ottimi risultarti con:

  • fitoterapici-nutraceutici specifici
  • stile di vita ed alimentazione adeguata
  • ginnastica riabilitativa.

L’uso di farmaci o l’intervento chirurgico sono da considerare nei casi più gravi e/o quando non si sono ottenuti risultati con gli approcci precedenti.  

AVVERTENZE
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Conservare in luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce solare e da fonti di calore diretto.  Non disperdere il contenitore nell’ambiente. Non assumere in gravidanza o allattamento.

Pentha Pharma Italia s.r.l. | Sede Legale: Corso Milano, 26 - 20900 Monza (MB) | C.F./P.IVA 01758250383 - REA MB-2592905
Privacy e Cookie Policy - Termini e Condizioni

* l'offerta è valida sul territorio italiano, esclusa alcune zone per le quali si applica una tariffazione diversa. E' possibile conslultare le tariffe e l'elenco delle zone direttamente nei Termini e Condizioni dello shop.

Le informazioni contenute in questo sito sono a puro scopo informativo e di approfondimento sulle caratteristiche dei prodotti e loro potenziali utilizzi. Non intendono sostituire il parere del proprio medico curante e/o di fiducia.
Pentha Pharma Italia srl declina ogni responsabilità in merito, così come per un eventuale utilizzo non corretto dei prodotti.

© 2021 Pentha Pharma Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati | Credits: weggpress.com

Your Shopping cart

Close
× Come possiamo aiutarti?